BENVENUTO NELLA SEZIONE

IBRA, ISTITUTO BILATERALE REGIONALE AUTOTRASPORTO DEL VENETO

Il 25 gennaio 1999, è stato costituito formalmente IBRA, Istituto Bilaterale Regionale per l’Autotrasporto Veneto.

È questo il punto di arrivo di una proficua stagione di relazioni industriali tra FAI VENETO ed il Sindacato Confederale dei Trasporto FILT CGIL, FIT CISL S. e A., UILTRASPORTI del VENETO.

Tale stagione è iniziata con la sigla dell’Accordo Integrativo Regionale del 9 gennaio 1995 e si è sviluppata attraverso altri importanti intese che sono state poi raccolte nell’Accordo Quadro del 26 novembre 1998, al quale è seguito il verbale di accordo del 31 marzo 2003. Successivamente, il 29 dicembre 2010 ed il 5 gennaio 2011 sono stati sottoscritti nuovi protocolli che modificano i sussidi rivolti ai lavoratori dipendenti ed alle imprese.

Si tratta di un lungo lavorio di relazioni industriali, improntate ad uno spirito costruttivo, in cui le parti cercano di utilizzare il proprio ruolo verso la soluzione dei problemi e la creazione di opportunità, utili sia alle Aziende che ai Lavoratori.

Tutto ciò punta chiaramente a sviluppare il sistema delle Imprese di trasporto e della logistica, nonché a consolidare l’occupazione nelle stesse.

L’IBRA, Istituto Bilaterale Regionale per l’Autotrasporto Veneto, è uno strumento importante di questo processo.

COME FUNZIONA
È uno strumento in cui vengono inserite risorse ed informazioni da parte delle imprese e dei lavoratori.

Tali risorse ed informazioni vengono trasformate da IBRA in risorse finalizzate a sussidi e servizi utili alle imprese ed ai lavoratori.

Le informazioni vengono invece aggregate e finalizzate da IBRA, in quanto OSSERVATORIO sul sistema delle imprese e del lavoro nel trasporto merci del VENETO, ed in veste di CENTRO STUDI sulle proposte rivolte al settore nei suoi molteplici aspetti.

COME E DOVE RICHIEDERE LA MODULISTICA
La modulistica necessaria per richiedere i sussidi è:

Scaricabile via internet direttamente dal collegamento presente sull’home page del sito www.faiveneto.com oppure dalle relative pagine del sito www.fairegionaleveneto.com ;
Richiedibile tramite fax allo 041-928560, telefono allo 041-935844 int. 2 o e-mail alla Segreteria di IBRA.

I modelli da compilare per le denunce mensili sono:
Scaricabili via internet dal collegamento presente sull’home page del sito www.faiveneto.com oppure dalle relative pagine del sito www.fairegionaleveneto.com (in formato excel);

Richiedibili alla Segreteria IBRA tramite fax allo 041-928560, telefono allo 041-935844 int.2 o e-mail alla Segreteria di IBRA.
E’ possibile disporre i versamenti anche con procedure home banking ed internet banking indicando il mese di competenza ed inviando i modelli in originale tramite posta insieme alla contabile del versamento.

IBRA – Via Fratelli Bandiera , 106 – Marghera (VE)
Tel. 041-935844 int. 2 Fax 041-928560

e-mail: ibra@faiveneto.com

EROGAZIONE DEI SUSSIDI
I sussidi ed i servizi sono approvati dal Consiglio Direttivo dell’Istituto, su proposta del Consiglio di Amministrazione e hanno caratteristiche strutturali fino ad esaurimento dei fondi stanziati annualmente.

Tuttavia, nel corso di ogni esercizio, possono essere integrati da altri sussidi e servizi, che fossero ritenuti necessari dagli organismi dirigenti, allo scopo di rispondere in maniera adeguata alle richieste dei lavoratori e delle aziende aderenti ad IBRA.

Eventuali suggerimenti e richieste vanno indirizzate al Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto.

I sussidi sono previsti anche per i titolari e collaboratori familiari le cui aziende sono in regola con i versamenti IBRA.

I VERSAMENTI
Quanto versare?
Il contributo IBRA è suddiviso in una quota a carico dell’azienda di 15,49 Euro per ogni lavoratore ed una quota a carico del dipendente di 1,55 Euro.

Dove versare?
Sul c.c. intestato ad IBRA presso la Banca Intesa di Venezia
Agenzia Marghera Via Rizzardi
CODICE IBAN: IT52 M 03069 02119 100000007571