BENVENUTO NELLA SEZIONE

L’EROGAZIONE DEI SUSSIDI

I sussidi ed i servizi sono approvati dal Consiglio Direttivo dell’Istituto, su proposta del Consiglio di Amministrazione e hanno caratteristiche strutturali fino ad esaurimento dei fondi stanziati annualmente.

Tuttavia, nel corso di ogni esercizio, possono essere integrati da altri sussidi e servizi, che fossero ritenuti necessari dagli organismi dirigenti, allo scopo di rispondere in maniera adeguata alle richieste dei lavoratori e delle aziende aderenti ad IBRA.

Eventuali suggerimenti e richieste vanno indirizzate al Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto.

I sussidi sono previsti anche per i titolari e collaboratori familiari le cui aziende sono in regola con i versamenti IBRA.

I VERSAMENTI

Quanto versare?

Il contributo IBRA è suddiviso in una quota a carico dell’azienda di 15,49 Euro per ogni lavoratore ed una quota a carico del dipendente di 1,55 Euro.

Dove versare?

Sul c.c. intestato ad IBRA presso la Banca Intesa di Venezia – Agenzia Marghera Via Rizzardi n. 100000007571

CODICE IBAN: IT52 M 03069 02119 100000007571

Fondo per sospensione dal lavoro di autisti a seguito di ritiro o revoca patente e/o cqc

Il fondo di cui sopra erogherà sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, ai lavoratori dipendenti e collaboratori familiari, in regola con i versamenti IBRA, ai quali è stata ritirata o revocata la patente di guida e per tale motivazione sono stati sospesi, per il corrispondente periodo, dal lavoro, a seguito di dichiarazione formale dell’Azienda in cui si attesta l’impossibilità di adibire detti lavoratori ad altra mansione.

CASI PREVISTI:

Ritiro o revoca della patente e/o CQC in conseguenza alla violazione delle norme previste dal Codice della Strada:

Durante la prestazione di lavoro.
Fuori dalla prestazione di lavoro.
MODALITÀ DI EROGAZIONE:

a) Per un massimo di 3 mesi per anno solare.

b) Un solo contributo nell’anno solare.

CONTRIBUTO:

a) Il contributo è pari ad 1/22 della retribuzione lorda indicata nell’ultima busta paga precedente il ritiro della patente e/o CQC, fino ad un massimo di Euro 62,00 al giorno lavorativo.
b) Massimo erogabile mensile di Euro 1.000,00.
c) Gli importi si ritengono al lordo di eventuali ritenute fiscali e previdenziali a carico del dipendente.
d) Il contributo è esteso a titolari e/o membri del CdA, per 80,00 Euro al giorno per sei giorni lavorativi (escluse le domeniche) fino a 22 giorni al massimo.

CONDIZIONI:

a) Il ritiro o la revoca della patente e/o CQC deve essere conseguenza di una violazione delle norme previste dal Codice della Strada.
b) Non è possibile richiedere il contributo IBRA nei seguenti casi:
Per violazioni agli Artt. 174, 179, 186, 187, 189 commi 2, 3 e 4 del C.d.S.
Qualora esista già a carico dell’azienda polizza assicurativa per ritiro o revoca della patente nei termini stabiliti dal CCNL.
c) Nel solo caso che l’Autorità Giudiziaria, a fronte della violazione degli articoli di cui alla lettera b) che precede, si pronunci favorevolmente all’istanza di ricorso ad essa rivolta dall’autista, la domanda di sussidio potrà da quest’ultimo essere inoltrata ad IBRA che riconoscerà allora il sussidio stesso limitatamente ai giorni di sospensione dal lavoro a tale titolo effettuati.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/01.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

a) Fotocopia delle buste paga dei tre mesi precedenti la sospensione.
b) Fotocopia del verbale della Pubblica Autorità che ha disposto il ritiro o la revoca della patente.
c) Fotocopia della lettera di sospensione dal lavoro consegnata dall’azienda.
d) Copia dei fogli presenza dai quali risulta l’effettiva sospensione dal lavoro nel periodo per il quale viene richiesto il sussidio.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 30 giorni dall’ultimo giorno di sospensione.

Fondo per acquisizione e/o rinnovo patentino ADR e/o Consulente ADR

Il fondo erogherà sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, ai lavoratori dipendenti, collaboratori familiari ed aziende in regola con i versamenti IBRA, che hanno sostenuto i costi relativi agli appositi corsi di formazione per la pima acquisizione o il rinnovo del patentino A.D.R e/o l’Attestato di Consulente A.D.R.,

CASI PREVISTI:

Tutti i casi di acquisizione o il rinnovo del patentino CFP – A.D.R. e/o dell’Attestato di Consulente A.D.R. a condizione che i costi siano stati sostenuti dal richiedente e che il corso di formazione a cura di Ente accreditato dal Ministero dei Trasporti e frequentato, non sia stato finanziato da terzi.
La partecipazione a corsi organizzati da Enti di formazione riconosciuti e formalmente accreditati dalle organizzazioni fondatrici di IBRA avrà diritto di precedenza.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo in caso di superamento dell’esame.
I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

ENTITÀ DEL SUSSIDIO:

L’importo del sussidio sarà pari al 100% delle spese sostenute (IVA e tasse di esame incluse) con gli Istituti di formazione di emanazione dei soci fondatori di IBRA o da questo riconosciuti, per gli altri Istituti il contributo è pari al 50% delle spese sostenute IVA e tasse comprese fino ad un massimo erogabile di Euro 300,00.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/02 per il lavoratore, ovvero il MODELLO A/06 per le imprese.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia delle ultime tre buste paga (o delle ultime tre distinte di versamento IBRA e relative attestazioni di pagamento).
Dichiarazione del responsabile dell’Istituto di formazione nella quale si attesta che il lavoratore ha partecipato alle lezioni.
Fotocopia della/e fattura/e relativa/e ai costi sostenuti ad esclusione di quelli per viaggi e soggiorni.
Fotocopia del patentino A.D.R. acquisito o dell’attestato di Consulente ADR.
QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dal rilascio del patentino A.D.R.

Fondo per formazione obbligatoria per recupero punti patente e/o CQC

Il fondo interviene con sussidi fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali ai dipendenti e titolari d’impresa ai quali siano stati tolti punti dalla patente e/o dalla CQC e che abbiano frequentato corsi di recupero, così come previsto dal NCDS, ivi compresi i corsi obbligatori in caso di revoca.

CASI PREVISTI:

Decurtazione punti o revoca in conseguenza alla violazione delle norme previste dal NCDS:

durante la prestazione di lavoro;
fuori dalla prestazione di lavoro.

CONTRIBUTO:

Il contributo è pari al 60% delle spese sostenute per la frequentazione degli appositi corsi di recupero.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONDIZIONI:

Non è possibile richiedere il contributo IBRA per violazione degli Artt. 174, 179, 186, 187, 189 commi 2, 3 e 4 del Codice della Strada.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/03.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia delle buste paga dei tre mesi precedenti la sanzione;
Fotocopia del verbale della pubblica autorità;
Fattura relativa alla partecipazione al corso.
QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 30 giorni dal termine del corso di recupero.

Fondo annuale per le vittime sul lavoro e decesso per malattia

FONDO ANNUALE PER LE VITTIME SUL LAVORO E DECESSO PER MALATTIA

Il fondo interviene con sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, alle famiglie dei lavoratori vittime sul lavoro e/o decesso per malattia.

CASI PREVISTI:

Vittime sul lavoro e/o decesso per malattia.

CONTRIBUTO:

2 mensilità pari all’ultima retribuzione, con l’esclusione dell’indennità di trasferta per i conducenti.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

Il sussidio verrà erogato alla famiglia, per il tramite dell’azienda.
I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/11.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia della busta paga dei tre mesi precedenti.
Certificato di morte del lavoratore.
QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dall’avvenuto decesso.

Fondo per incentivazione per l’acquisizione, il mantenimento ed il rinnovo della certificazione di qualità

Il fondo di cui sopra eroga sussidi, fino all’esaurimento degli stanziamenti annuali, alle imprese, in regola con i versamenti IBRA, che hanno sostenuto costi per l’acquisizione, il mantenimento ed il rinnovo della Certificazione di Qualità. [RICHIEDI INFORMAZIONI PER OTTENERE LA CERTIFICAZIONE]

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

a) Non cumulabilità con sussidi e/o contributi da ENTI PUBBLICI per la medesima finalità.

b) I sussidi sono erogati entro il mese successivo alla delibera di approvazione del Consiglio di Amministrazione – IBRA.

c) L’ordine di liquidazione delle domande è il seguente:

Per il sussidio relativo alla mera acquisizione della Certificazione di Qualità, l’ordine cronologico della data di rilascio del certificato da parte dell’Istituto certificatore.
Per il sussidio relativo al mantenimento e al rinnovo della Certificazione di Qualità, l’ordine cronologico della data della fattura rilasciata dall’Istituto certificatore.
d) A parità di condizioni di cui alle lettere precedenti verrà data priorità all’anzianità di adesione a IBRA verificata attraverso la data del primo versamento dei contributi.

CONTRIBUTO:

Per l’acquisizione e/o l’estensione delle norme della Certificazione di Qualità il contributo equivale al 50% della spesa sostenuta, con un massimo erogabile di Euro 1.600,00.
Per il mantenimento o il rinnovo della Certificazione di Qualità, il contributo equivale al 50% delle spese sostenute, con un massimo erogabile di Euro 800,00.

MODULISTICA:

Per l’acquisizione della Certificazione di Qualità le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO A/02.
Per il mantenimento o il rinnovo della Certificazione di Qualità, le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO A/03

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

a) Per l’acquisizione della Certificazione di Qualità:

copia del certificato rilasciato dall’Ente certificatore;
copia fatture rilasciate dalle società di consulenza;
copia delle fatture rilasciate dall’Ente certificatore.
b) Per il mantenimento o il rinnovo della Certificazione di Qualità:

copia fatture rilasciate dalle società di consulenza;
copia delle fatture rilasciate dall’Ente certificatore.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SUSSIDIO:

Entro 90 giorni dalle date di certificazione e/o di rinnovo.

Fondo per corsi di formazione sulla sicurezza e le norme antincendio (D. Lgs. 81/08)

Il fondo erogherà sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, ai lavoratori o collaboratori familiari eletti RLS dai lavoratori o nominati dalle aziende come preposti, in regola con i versamenti IBRA, che partecipano a corsi di formazione, sia di prima preparazione che di aggiornamento, sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro e sulle norme antincendio, corrispondendo in tutto o in parte i costi relativi che detti lavoratori sostengono direttamente.

Il fondo di cui sopra erogherà altresì sussidi alle imprese, in regola con i versamenti IBRA, che sostengono i costi di partecipazione di loro dipendenti e/o collaboratori familiari a corsi di formazione, sia di prima preparazione che di aggiornamento, sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro e sulle norme antincendio, corrispondendo in tutto o in parte detti costi.

CASI PREVISTI:

a) Tutti i corsi aventi l’oggetto di cui trattasi, che non godono di finanziamenti da soggetti terzi sia pubblici che privati, compresi i corsi effettuati dalle parti che hanno costituito IBRA , secondo l’aggiornamento del D.Lgs. 81/08 intervenuto con l’Accordo Stato Regioni del dicembre 2011.

b) La partecipazione a corsi organizzati da Enti di formazione riconosciuti e formalmente accreditati dalle organizzazioni fondatrici di IBRA avrà diritto di precedenza.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.

L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.

A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONDIZIONI:

Sono rimborsabili i costi risultanti da fattura rilasciata dall’Ente formatore.

ENTITÀ DEL SUSSIDIO:

L’80% dei costi sostenuti (IVA esclusa), fino ad un massimo erogabile di Euro 250,00 a corso/persona.

Per i corsi effettuati ai fini dell’Accordo Stato Regioni del dicembre 2011 di aggiornamento del D.Lgs. 81/08 il sussidio corrisponde al 40% dei costi sostenuti (iva esclusa) fino ad un massimo erogabile di 40,00 Euro a corso/ persona.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il il MODELLO L/05, in caso di domanda di sussidio presentata dal singolo lavoratore; il MODELLO A/05, in caso di domanda di sussidio presentata dall’azienda.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia ultime 3 buste paga di ogni singolo lavoratore (o delle ultime tre distinte di versamento IBRA e relative attestazioni di pagamento).
Fotocopia del programma del corso frequentato.
Dichiarazione del responsabile dell’Ente/Istituto di formazione nella quale si attesta che il/i lavoratore/i interessato/i ha/hanno partecipato al corso.
Fotocopia fattura relativa al corso, rilasciata dall’Ente/Istituto formatore.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dal rilascio della fattura da parte dell’Ente/Istituto formatore.

Fondo per la formazione professionale

Il fondo finanzia, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, corsi di formazione, in linea con i casi che verranno previsti qui di seguito, che verranno proposti, dalle parti che hanno costituito IBRA , al Consiglio di Amministrazione.

CASI PREVISTI:

Le proposte di corsi di formazione per le imprese e per i loro dipendenti dovranno essere finalizzate alla acquisizione delle normative che regolano il settore dell’autotrasporto o che con queste interagiscono, quali ad esempio quelle di carattere fiscale e tributario. In particolare:

Corsi per il rinnovo della CQC.
Corsi per il Consulente per il trasporto di rifiuti industriali.
Corsi per la formazione di apprendisti come previsto dal vigente CCNL.
Corsi per la formazione sugli indirizzi comunitari, sul piano generale dei trasporti e della logistica, nonché corsi sul piano regionale dei trasporti.
Corsi di aggiornamento su temi relativi al Codice della Strada e alla direttiva CEE 3821 e Regolamento UE 561/06.
Corsi di aggiornamento sull’applicazione delle norme sul mercato del lavoro e sul CCNL.
Corsi in materia di carattere previdenziale e assistenziale.
Corsi propedeutici comunque finalizzati alla sicurezza.
Corsi di aggiornamento su materie fiscali e tributarie.
IBRA si riserva di comunicare alle aziende, corsi in fase di studio o che verranno richieste dalle stesse o dai lavoratori.

CONTRIBUTO:

Per i corsi sopra indicati, esclusi i corsi per il rinnovo della CQC, il contributo di IBRA corrisponderà al 100% del costo sostenuto per partecipante.

Per i corsi effettuati per il rinnovo della CQC:

proposti dalle parti che hanno costituito IBRA il sussidio corrisponde al 70% dei costi sostenuti (iva esclusa) fino ad un massimo erogabile di 165,00 € a persona;
proposte da strutture esterne ad IBRA il sussidio corrisponde al 40% dei costi sostenuti (iva esclusa) a persona.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende e singoli lavoratori, in regola con i versamenti IBRA.
Nessun sussidio potrà essere erogato a partecipanti esterni ad IBRA.
Non saranno accettati progetti di formazione che godono di altri sussidi o contributi provenienti da Enti pubblici e/o privati.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/06 se la domanda è presentata dal lavoratore oppure il MODELLO A/07 se la domanda è presentata dall’azienda.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia delle ultime tre buste paga di ogni lavoratore partecipante al corso avente diritto se è l’azienda a richiedere il sussidio (o delle ultime tre distinte di versamento IBRA e relative attestazioni di pagamento); fotocopia delle proprie ultime tre buste paga se è il singolo lavoratore a chiedere il sussidio.

Fotocopia del programma del corso frequentato.

Dichiarazione del responsabile dell’Istituto di formazione nella quale si attesta che il/i lavoratore/i ha/hanno partecipato al corso.

Per i corsi di formazione per il rinnovo della CQC la dichiarazione del responsabile del corso è sostituita dalla fotocopia della CQC rinnovata

Fotocopia della/e fattura/e relativa/e ai corsi sostenuti.

ISTITUTI DI FORMAZIONE:

Sarà possibile erogare il sussidio direttamente agli Istituti di formazione delle organizzazioni costitutive IBRA che gestiranno i corsi, dietro la presentazione della documentazione di cui sopra, completata della dichiarazione dei singoli lavoratori partecipanti, ovvero del titolare dell’azienda di cui sono dipendenti, nella quale si attesta la volontà di rinuncia al sussidio in favore dell’Istituto di formazione stesso.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dalla conclusione del corso di formazione.

Sussidio borsa di studio master e stage

A favore di laureati/e figli/e di lavoratori del settore

Il fondo erogherà, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, sussidi ai figli/e laureati/e dei lavoratori dipendenti e collaboratori familiari, in regola con i versamenti IBRA, che hanno frequentato master e stage.

CASI PREVISTI:

Il sussidio, come forma di borsa di studio, riguarda la frequenza di master e stage inerenti materie relative all’autotrasporto merci e logistica.

CONTRIBUTO:

Per i figli dei lavoratori che hanno frequentato master, della durata minima di tre (3) mesi, propedeutici all’elaborazione della tesi di laurea sulle tematiche inerenti l’autotrasporto e la logistica: 2.000,00 Euro;
Per i figli dei lavoratori che hanno partecipato a master e stage della durata minima di tre (3) mesi sulle tematiche dell’autotrasporto e della logistica: 500,00 Euro a master o stage.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende e singoli lavoratori, in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/04.

Fondo acquisto libri scuola dell’obbligo per figli di lavoratori dipendenti

Il fondo interviene con sussidi fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali ai lavoratori dipendenti, in regola con i versamenti, che sostengono costi per l’acquisto di libri di testo per la scuola dell’obbligo.

CONTRIBUTO:

Il contributo è pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto dei testi scolastici fino ad un massimo erogabile di 100,00 Euro per ogni figlio iscritto alla scuola dell’obbligo.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.
Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/10.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia del certificato di Stato Famiglia in cui sia indicato il numero di figli in età scolare.
Fotocopia delle fatture o degli scontrini relativi ai costi sostenuti dal lavoratore per l’acquisto dei libri di testo.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento. (Per l’anno scolastico 2019/20, entro il 31 dicembre 2019).

Fondo per contributo assistenza legale

Il fondo interviene con sussidi fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali ai dipendenti e collaboratori familiari che si trovino in condizione di sostenere spese legali certificate legate a fatti inerenti il servizio e in cui non intervenga l’assistenza legale dell’azienda.

CASI PREVISTI:

Tutti i casi in cui i lavoratori dipendenti si trovano a sostenere spese di natura legale dovute a fatti inerenti il servizio lavorativo.

CONTRIBUTO:

Il contributo è pari al 100% delle spese legali sostenute fino ad un massimo di 1.000,00 Euro.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo a lavoratori in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.
CONDIZIONI:

Non è possibile richiedere il contributo IBRA per ricorso a verbali comminati a seguito di violazione degli Artt. 174, 179, 186, 187, 189 commi 2, 3 e 4 del Codice della Strada.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di Amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/08.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia delle buste paga dei tre mesi precedenti la sanzione;
Fotocopia del verbale della pubblica autorità nel caso di ricorso;
Fotocopia fattura relativa alle spese legali sostenute.
QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dalla data della fattura.

Fondo annuo per le visite mediche preventive rese obbligatorie da normative specifiche o per particolari settori

Il fondo di cui sopra interviene con sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, alle aziende che sostengono costi relativi alla effettuazione di visite mediche preventive per i propri collaboratori e/o per i propri dipendenti.[RICHIEDI LA CONVENZIONE STIPULATA DA FAI VENETO]

CASI PREVISTI:

Effettuazione di visite mediche preventive per l’igiene dei propri addetti.
Le visite devono avere carattere preventivo e periodico.
Le visite mediche effettuate per i lavoratori di aziende che per particolarità dei servizi svolti, sono soggette ad obblighi di controlli medici, avranno titolo di precedenza nel diritto al sussidio.
CONTRIBUTO:

Euro 20,00 per ogni visita medica, compresi esami tossicologici, per ogni lavoratore.

MODALITÀ’ DI EROGAZIONE:

Il sussidio sarà erogato alle aziende in regola con i versamenti ad IBRA.
Le visite mediche dovranno essere effettuate nel corso dell’anno con cadenza periodica.
Il sussidio sarà erogato esclusivamente in caso di costi effettivamente sostenuti dalle aziende, ovvero non sarà erogato in caso di visite garantite dal S.S.N..

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO A/09.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia della/e fattura/e o ricevuta/e relativa/e ai costi sostenuti.
Fotocopia delle distinte IBRA di versamento mensile e dei relativi pagamenti inerenti le ultime tre mensilità.
Documentazione/dichiarazione della struttura sanitaria che attesta la tipologia e la finalità preventiva delle visite effettuate, completa dei nominativi dei lavoratori visitati.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA:

Entro 60 giorni dalla data delle fatture relative alle visite mediche.

Fondo per l’incentivazione alla dotazione di kit di sicurezza

Il fondo interviene con sussidi fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali alle aziende che investono in sicurezza degli autisti e degli automezzi dotandoli di regolamentari kit di sicurezza [IL COLLEGAMENTO ALLA PROPOSTA FAI SERVICE].

CONTRIBUTO:

Per gli investimenti in kit di sicurezza A.D.R. il sussidio sarà di Euro 100,00 per ogni unità affidata in dotazione.
Per kit standard composto da borsa contenente casco, scarpe, guanti, gilet, occhiali e cassetta pronto soccorso sarà di Euro 75,00 per unità.

MODALITÀ DI EROGAZIONE:

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO A/08.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

Fotocopia della/e fattura/e di acquisto nella/e quale/i si evinca il numero di kit di sicurezza acquistati e la composizione degli stessi.

QUANDO PRESENTARE LE DOMANDE:

Entro 60 giorni dalla data della/e fattura/e di acquisto.

Incentivazione per la stesura e l’adeguamento del documento di valutazione rischi D.Lgs. 81/08, norme antincendio, privacy, HACCP

Il fondo eroga sussidi, fino all’esaurimento degli stanziamenti annuali, alle imprese, in regola con i versamenti IBRA, che hanno sostenuto costi per la stesura di documento di valutazione dei rischi, antincendio, privacy, HACCP etc. [RICHIEDI INFORMAZIONI E PREVENTIVI AI COLLABORATORI FAI VENETO]

MODALITÀ DI EROGAZIONE

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONTRIBUTO

Il contributo erogabile è pari al 50% della spesa sostenuta, con un massimo erogabile di:

1. Euro 600,00 per aziende che abbiano fino a 15 dipendenti,
2. Euro 1.000,00 per aziende che abbiano fino a 50 dipendenti,
3. Euro 1.500 per aziende che abbiano più di 50 dipendenti.

MODULISTICA

le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO A/04.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

a) Copia fatture rilasciate dalle società di consulenza;

b) Dichiarazione dell’impresa che è stata effettuata la nomina del Responsabile della Sicurezza;

c) Fotocopia modello DM10 in cui sia indicato il numero di dipendenti alla data di presentazione della domanda di sussidio.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SUSSIDIO

Entro 60 giorni dal ricevimento della fattura.

Sussidio per sospensione dal lavoro di autisti a seguito di accertamenti medici

Il fondo eroga sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, ai lavoratori dipendenti ed ai collaboratori familiari, in regola con i versamenti IBRA, per il periodo di assenza, ad autisti dipendenti sospesi dal lavoro a seguito di accertamenti medici dichiarati dal medico curante.

MODALITÀ DI EROGAZIONE

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONTRIBUTO:

a) Il contributo è pari ad 1/22 della retribuzione lorda fino ad un massimo di Euro 62,00 per giorno lavorativo per un massimo di 2 mesi per anno solare.

b) Il massimo erogabile mensile è di Euro 1.000,00.

c) Gli importi si ritengono al lordo di eventuali ritenute fiscali e previdenziali.

MODULISTICA:

le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA utilizzando il MODELLO L/09.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

a) Fotocopia della busta paga dei tre mesi precedenti la sospensione;

b) Dichiarazione del medico curante;

c) Dichiarazione di sospensione del lavoro dell’azienda;

d) Copia dei fogli presenza da cui risulti l’effettiva assenza dal lavoro nel periodo per cui viene richiesto il sussidio.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SUSSIDIO

Entro 30 giorni dall’ultimo giorno di sospensione dal lavoro.

Fondo per le visite specialistiche

Il fondo eroga sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, ai lavoratori dipendenti ed ai collaboratori familiari che sostengono costi relativi alla effettuazione di visite mediche specialistiche con l’esclusione di visite odontoiatriche e oculistiche.

MODALITÀ DI EROGAZIONE

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.

L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.

A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONTRIBUTO:

Verrà erogato il 50% del costo sostenuto per singola visita fino ad un massimo Euro 70,00.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA con il MODELLO L/12.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

a) Fotocopia della/e fattura/e o ricevuta/e relativa/e ai costi sostenuti;

b) Fotocopia della busta paga dei tre mesi precedenti.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SUSSIDIO

Entro 60 giorni dalla data di effettuazione della visita.

Assegno natalità

Il fondo eroga sussidi, fino ad esaurimento degli stanziamenti annuali, alle lavoratrici dipendenti, alle collaboratrici familiari ed alle titolari d’impresa come sostegno alla natalità

MODALITÀ DI EROGAZIONE

I sussidi saranno erogati solo ad aziende in regola con i versamenti IBRA.
L’ordine di liquidazione delle domande sarà quello cronologico.
A parità di condizioni, si darà priorità all’anzianità di adesione ad IBRA. Verificando attraverso la data del primo versamento del contributo.

CONTRIBUTO:

Verrà erogato un contributo fisso di Euro 500,00 per nuovo nato.

MODULISTICA:

Le richieste di sussidio dovranno essere presentate al Consiglio di amministrazione di IBRA con il MODELLO L/13.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

a) Fotocopia del certificato di nascita;

b) Fotocopia ultime tre buste paga di ogni lavoratore interessato.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SUSSIDIO

Entro 60 giorni dalla data di nascita del figlio per cui si chiede il sussidio.