1

Trasporti internazionali. Validità delle autorizzazioni 2020, fino al 31 gennaio 2021.

Vi informiamo che la Div.3 – Autotrasporto internazionale di merci – della D.G per il trasporto stradale e l’intermodalità, ha emanato la nota prot. 20394 del 21 Dicembre, con la quale ricorda che le autorizzazioni al trasporto internazionale di merce del 2020 sono valide fino al 31 gennaio 2021, fatta eccezione per Israele, Kyrgyzstan e Svizzera, per i quali la scadenza rimane fissata al 31 dicembre c.a.

Proroga autorizzazioni nota MIT prot.20394 del 21 dicembre 2020

FONTE: FAI-CONFTRASPORTO




Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi degli articoli 103 e 104 decreto legge 17 marzo 2020, n. 18

Con circolare prot. 16356 del 12 giugno 2020 sono stati forniti chiarimenti sulle proroghe di validità delle abilitazioni alla guida.

A seguito dell’emanazione:
a) della legge 17 luglio 2020, n. 77 di conversione del decreto legge 9 maggio 2020 n. 34, che, all’art. 157, comma 7 ter, che all’art. 157, comma 7, ha previsto la proroga di validità dei documenti d’identità scaduti dal 31, gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2020;
b) della delibera del Consiglio dei Ministri del 29 luglio 2020 con la quale è stato prorogato lo stato di emergenza fino al 15 ottobre 2020;

si rende necessario aggiornare l’elenco delle proroghe previste nell’ambito delle abilitazioni alla guida.

Nel testo della circolare del 13 agosto 2020 vengono evidenziate, in neretto, le modifiche apportate in forza dell’entrata in vigore delle disposizioni normative sopra indicate.

Circolare MIT del 13 agosto 2020




Emergenza Coronavirus-circolare MIT su certificati e i titoli di competenza la cui validità è stata prorogata

Con nota del 26 maggio u.s, a firma del Direttore Generale della Motorizzazione Civile, il MIT ha aggiornato il quadro delle proroghe di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, alla luce delle ultime modifiche normative intervenute con la conversione in legge del D.L. n. 18/2020 e dell’emanazione del D.D. n. 148 del 22 maggio 2020.

La nota in commento, è pressoché identica a quella del 30 aprile, contenendo soltanto un paio di aggiunte relativamente:

  • alla sospensione del termine di 6 mesi, per le esercitazioni di guida in scadenza tra il 31 gennaio e il 28 ottobre;
  • ai permessi provvisori di guida, rilasciati ai sensi dell’art. 59 della legge 29 giugno 2010, n. 120, ai titolari di patente di guida che devono sottoporsi ad accertamento sanitario presso le commissioni mediche locali, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, che conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza

Di seguito, si evidenziano le principali proroghe come riepilogate dall’ultima nota ministeriale:

Patenti di guida:

  1. i documenti in scadenza dal 31 gennaio 2020 sono prorogati di validità fino al 31 agosto 2020;
  2. sono sospesi i termini per sottoporsi agli esami di revisioni della patente, per il periodo che va dal 23 febbraio 2020 al 15 maggio 2020;
  3. per coloro che hanno presentato domanda per l’ottenimento della patente, è sospeso il termine di sei mesi dalla data di presentazione della domanda per effettuare la prova di teoria, qualora in scadenza tra il 31 gennaio e il 28 ottobre 2020; (ex D.D. n. 148 del 22 maggio 2020)
  4. si prorogano fino ai novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza i termini della validità dell’autorizzazione a esercitarsi alla guida per il conseguimento della patente;
  5. il computo dei due mesi per la richiesta di riporto dell’esame di teoria su una nuova autorizzazione a esercitarsi alla guida, non prende in considerazione il periodo tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020.

Carte di qualificazione del conducente e certificati di abilitazione professionale:

  1. le carte di qualificazione del conducente in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza;
  2. i certificati di abilitazione professionale, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza;
  3. gli attestati rilasciati al termine dei corsi di qualificazione iniziale in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza;
  4. sono sospesi i termini per sottoporsi agli esami di revisione della qualificazione CQC, nel periodo tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020;
  5. per il computo dei due anni dalla scadenza della carta di qualificazione del conducente che comporta l’obbligo di esame di ripristino, non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020.

Attestazioni sanitarie:

  1. gli attestati rilasciati ai conducenti che hanno compiuto sessantacinque anni, per guidare autotreni, ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Fino a tale data, i conducenti muniti di patente di categoria CE che hanno compiuto il sessantacinquesimo anno di età successivamente al 31 gennaio, possono condurre autotreni, ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t, senza necessità dell’attestazione della commissione medica locale;
  2. gli attestati rilasciati ai conducenti che hanno compiuto sessanta anni, per guidare autobus, autocarri, autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Fino a tale data, i conducenti muniti di patente di categoria D1, D1E, D o DE che hanno compiuto il sessantesimo anno di età successivamente al 31 gennaio, possono condurre autobus, autocarri, autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone, senza necessità dell’attestazione della commissione medica locale;
  3. i certificati medici rilasciati dai sanitari per il conseguimento della patente di guida, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza;
  4. i permessi provvisori di guida rilasciati ai titolari di patente di guida che devono sottoporsi ad accertamento sanitario rilasciati tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

FONTE: FAI-CONFTRASPORTO




Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida (CQC, patenti e attestazioni)

Alla luce della evoluzione legislativa in atto anche sulla questione delle sospensioni e delle proroghe dei termini di validità dei documenti amministrativi in scadenza, stante la limitata operatività degli uffici dell’amministrazione in questo periodo emergenziale, lo scorso 30 aprile la D.G. per la Motorizzazione del MIT ha ritenuto di dover fare il punto della situazione.

Il chiarimento del MIT nasce dalle nuove formulazioni degli artt. 103 e 104 a seguito del Cura Italia e del decreto liquidità (quest’ultimo, ancora in corso di conversione in legge), per effetto delle quali:

  • la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi in corso alla data del 23 febbraio 2020, viene estesa fino al 15 maggio 2020 (art.103, comma 1 d.l 18);
  • Il successivo comma 2, interamente riscritto nella fase di conversione in legge del decreto n.18, prevede che “Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, … in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza…”. Si tratta di una modifica significativa rispetto al testo originario che, ricordiamo, si limitava a prescrivere la proroga fino al 15 giugno, di tutti i certificati, autorizzazioni ecc, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile;
  • infine, l’art. 104 è stato anch’esso modificato, nel senso che la proroga al 31 agosto dei documenti di riconoscimento, è stata espressamente prevista per quelli con scadenza dal 31 gennaio 2020

Fatta questa premessa necessaria, il MIT ha indicato le proroghe per le abilitazioni alla guida.

Di particolare interesse appaiono le proroghe inerenti la Carta di qualificazione del conducente, rispetto alla quale sono state dettate le seguenti prescrizioni:

  • le CQC in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (ex art. 103, comma 2, del d.l.18/2020);
  • gli attestati rilasciati al termine dei corsi di qualificazione iniziale ai sensi della direttiva 2003/59/CE ed in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (ex art. 103, comma 2, del d.l.18/2020);
  • ai fini del computo dei termini di due anni dalla scadenza della carta di qualificazione del conducente, da cui discende l’obbligo di effettuare l’esame di ripristino, non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020 (ex art. 103, comma 1, del d.l.18/2020 in combinato disposto con art. 37 del d.l. 23/2020);

Per quanto riguarda invece le patenti, segnaliamo queste disposizioni:

  • i certificati medici rilasciati dai sanitari indicati all’art. 119 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, per il conseguimento della patente di guida, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (ex art. 103, comma 2, del d.l.18/2020);
  • sono sospesi (ai sensi dell’art. 103, comma 1, del d.l.18/2020, in combinato disposto con art. 37 del d.l. 23/2020) i termini per sottoporsi agli esami di revisione della patente di guida o della qualificazione CQC nel periodo intercorrente tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020;
  • le autorizzazioni per esercitarsi alla guida di cui all’art. 122 del codice della strada, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (ex art. 103, comma 2, del d.l.18/2020);
  • ai fini del computo dei termini di due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria su una nuova autorizzazione ad esercitarsi alla guida non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020 (ex art. 103, comma 1, del d.l.18/2020 in combinato disposto con art. 37 del d.l. 23/2020).

Quanto agli attestati rilasciati ai conducenti che hanno compiuto 65 anni per la guida di autotreni, ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (ex art. 103, comma 2, del d.l.18/2020). Fino a tale data, i conducenti muniti di patente di categoria CE che hanno compiuto il sessantacinquesimo anno di età successivamente al 31 gennaio, possono condurre autotreni, ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t, senza necessità dell’attestazione della commissione medica locale (ex art. 103, comma 2, del d.l. 18/2020).

FONTE: FAI – CONFTRASPORTO